Sin dall’introduzione della prima pillola anticoncezionale nel 1960, le donne hanno potuto finalmente fare affidamento su un metodo di prevenzione delle gravidanze indesiderate. Oggi la pillola è diventata in Italia il secondo metodo contraccettivo più diffuso dopo il preservativo. La pillola ha il vantaggio di essere un anticoncezionale tra i più sicuri, con il 99% di efficacia di prevenzione delle gravidanze quando assunta correttamente. Come ogni altro medicinale, tuttavia, può avere degli effetti indesiderati. La nausea è proprio uno dei più comuni.

Perché la pillola potrebbe causare nausea?

La sensazione di nausea che può manifestarsi quando si assume la pillola può essere dovuta al dosaggio ormonale in essa contenuto. Infatti, le pillole che contengono alte dosi di estrogeni, specialmente i contraccettivi di emergenza come “la pillola del giorno dopo”, causano con più frequenza questo effetto indesiderato rispetto alle pillole contraccettive con un più basso dosaggio di ormoni. La nausea inoltre è generalmente più comune nel primo periodo in cui si inizia ad assumere la pillola e rientra tra gli effetti collaterali a breve termine che tende a svanire non appena l’organismo si abitua alla terapia ormonale.

Come affrontare la nausea quando si assume la pillola

Non esiste un trattamento specifico contro la nausea causata dalla pillola. Tuttavia, alcuni accorgimenti possono dare sollievo e prevenire il manifestarsi della nausea. Per esempio, cerca di:

• mangiare alimenti leggeri e semplici come pane e crackers
• evitare cibi fritti, eccessivamente grassi o eccessivamente dolci
• consumare piccoli pasti con maggiore frequenza.

La nausea causata dalla pillola tende generalmente a passare entro i primi tre mesi di assunzione. Tuttavia, nel caso in cui persista è bene consultare il proprio medico specialista per valutare una differente terapia anticoncezionale.

In caso di nausea, è importante non interrompere la pillola autonomamente. Potresti infatti rimanere incinta se non stai usando altri metodi contraccettivi.

Come prevenirla

Per prevenire la nausea evita di prendere la pillola a stomaco vuoto, ma assicurati di aver consumato almeno un pasto leggero.

Se hai bisogno di fare ricorso a un contraccettivo di emergenza come la “pillola del giorno dopo”, consulta prima il tuo medico se hai già avuto problemi di nausea in passato con questo medicinale.

Qual è l’orario migliore per assumere la pillola?

Sarebbe meglio assumere la pillola la sera, dopo cena, prima di mettersi a letto. Al mattino la pillola, specialmente se assunta a stomaco vuoto, può comportare nausea nelle ore successive, dunque meglio assumerla prima di dormire, cercando di essere precise e attente a prenderla sempre alla stessa ora.

Quali sono altri effetti indesiderati “minori” della pillola?

Oltre alla nausea, altri disturbi di minore entità comunemente segnalati includono seno gonfio o mal di testa, che generalmente si presentano in forma blanda e come per la nausea si risolvono generalmente dopo i primi mesi.

Tuttavia, è preferibile consultare il proprio medico di famiglia se i sintomi persistono o nei casi in cui se ne verifichino di più gravi. Ricordati di parlare e discutere sempre con il tuo medico le possibili effetti collaterali della pillola anticoncezionale prima di iniziare ad assumerla.

Fonti

Sigo “Travel Sex: guida per viaggiare sicuri
SIC “I metodi contraccettivi: pro e contro
Graziottin A. Busacca M. “La pillola contraccettiva