Il Pilates sta diventando una pratica sempre più diffusa ed è molto apprezzata, soprattutto da noi donne. (1)

Questa disciplina non si limita alla sola tonificazione muscolare, ma interviene su postura, equilibrio e presa di coscienza del corpo.

Ma che cos’è esattamente? Una sorta di ginnastica dolce che consiste in una serie di esercizi a corpo libero o con attrezzi. La capacità di concentrazione ha un’importanza fondamentale. (1)

Il Metodo Pilates

Il metodo Pilates è un sistema di allenamento che mira a rafforzare il corpo, a modellarlo, a correggere la postura e migliorare la fluidità e precisione dei movimenti.

Prende il nome da Joseph Pilates, che nella prima metà del 900 lo ha sviluppato, mettendo a punto macchinari necessari alla sua pratica.

Prima ancora di diventare un’attività fisica in voga, il Pilates veniva impiegato per riabilitare reduci di guerra e allenare ballerini e atleti.

L’obiettivo era quello di portare l’individuo a muoversi con grazia ed equilibrio, rendendolo più consapevole delle potenzialità e del funzionamento del proprio corpo. (2)

Il Pilates mira a rafforzare il corpo senza aumentare eccessivamente la massa muscolare, sviluppare fluidità e precisione dei movimenti, migliorare o correggere la postura con un lavoro centrato sulla zona addominale e dorsale.

Gli esercizi applicano principi di stretching, tonificazione muscolare, concentrazione mentale, respirazione ed equilibrio fisico.

Una lezione si articola in sessioni di esercizi a corpo libero, (o, in alcuni casi, anche con attrezzi), con l’ausilio di un tappettino, che attivano principalmente i muscoli connessi al tronco: addome, glutei, interno coscia e zona lombare. (2)

I 6 principi del Pilates

Il Pilates si basa su 6 principi fondamentali. Vediamoli nel dettaglio:

  • Precisione e concentrazione: durante l’esercizio, bisogna concentrarsi sul dettaglio di ogni movimento. (3)
  • Respirazione: fa parte di ogni esercizio e va coordinato con ogni movimento favorendone la fluidità. Una corretta respirazione contribuisce a rivitalizzare i movimenti facilitando stabilizzazione e mobilità della colonna vertebrale. (3)
  • Controllo: il pilates si basa sul controllo della mente e dei muscoli. Attraverso il controllo muscolare si evitano movimenti bruschi, casuali, irregolari o ripetitivi, così da prevenire l’insorgenza di lesioni. (3)
  • Baricentro: il controllo del baricentro permette di assumere una postura corretta grazie al lavoro sinergico dell’area addominale e di quella lombare. (3)
  • Fluidità del movimento: ogni esercizio deve essere eseguito con grazia e fluidità, e in pieno controllo del proprio corpo. La fluidità, oltre a garantire la salute e mobilità, promuove l’equilibrio muscolare riducendo i movimenti scorretti di compensazione. (3)

I benefici del Pilates

Il Pilates è una disciplina che permette di lavorare attivamente su muscoli, assimetrie, posture e tonificazione.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono i benefici sul nostro corpo?

Perdita di massa grassa: durante ogni lezione di pilates lavoriamo sulla resistenza e attiviamo il metabolismo grazie ad un’azione cardiovascolare. In questo modo, aumentiamo la sudorazione e bruciamo grassi in eccesso. (4)

Riequilibrio posturale: il pilates agisce soprattutto sui muscoli che influiscono sulla postura, ovvero i muscoli del “core” (tronco, dorso e addome), delle gambe e dei glutei, ed insegna a controllare i movimenti acquisendo sempre maggiore consapevolezza e padronanza del proprio corpo. (5)

Diminuzione della cellulite: il pilates aiuta a stimolare la circolazione sanguigna e, abbinato ad uno sport aerobico come la corsa o il nuoto, fornisce un valido supporto alla lotta agli inestetismi della cellulite. (4)

Flessibilità e tonificazione: insistendo molto sull’allungamento delle catene muscolari e sull’allenamento della muscolatura profonda, in tempi brevi consente di ottenere maggiore elasticità e tonicità dei gruppi muscolari. (4)

Rafforzamento della fascia addominale: gli addominali sono costantemente sollecitati durante l’esecuzione degli esercizi, pertanto in breve tempo questo tipo di attività dona maggiore tonicità a tutta la fascia addominale. (4)

Diminuzione dei dolori corporei: le tecniche di pilates aiutano a contrastare dolori cronici come dolori cervicali o mal di schiena. (5)

Miglioramento dell’autostima: i benefici derivati da allungamento e tonificazione stimolano le cellule nervose e agiscono positivamente sull’umore, mentre miglioramento della postura e consapevolezza dell’organismo aiutano ad acquisire maggiore sicurezza di sé. (5)

Ora che sappiamo quali sono i benefici del pilates non ci resta che metterci all’opera!

FONTI

[1] Pilates: 6 principi base
[2] Metodo Pilates: i principi base che ispirano la disciplina
[3] Pilates: aiuta a dimagrire? dopo quanto tempo? Ecco tutti i suoi benefici
[4] Pilates: i benefici che lo rendono vincente
[5] Ti sei mai chiesta perchè tutti fanno pilates? Ecco 5 benefici di questo metodo.