L’estate ormai è solo un lontano ricordo, le temperature si abbassano e abbiamo bisogno sempre di più energia per affrontare la giornata.

Ma sapevate che uno dei cambiamenti più importanti dell’autunno che incide anche su salute e umore è la variazione della luce? Proprio così, giornate cupe e il buio fin dal pomeriggio possono mettere a dura prova umore e metabolismo [1].

In questo periodo, infatti, il nostro cervello reagisce sintetizzando la melatonina, sostanza che regola il ciclo sonno-veglia, ma allo stesso tempo cresce anche l’attrazione per carboidrati e zuccheri. Il risultato è che tendiamo a consumare pasti abbondanti ed ipercalorici che intaccano la linea [2].

È per questo che è importante portare sulla tavola i giusti alimenti che possono aiutarci a combattere i malanni di stagione e rafforzare le difese immunitarie.

Le buone abitudini alimentari per ritrovare il benessere in autunno

Evitare che il nostro corpo si affatichi, mettendo a repentaglio anche il nostro sistema immunitario, è possibile. Basta fare attenzione alle nostre scelte alimentari e prediligere determinati prodotti, utili per depurare l’organismo.

La prima buona abitudine da avere è bere almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno: una corretta idratazione, infatti, contribuisce allo smaltimento delle tossine.

Altra cosa molto importante è prevedere 5 porzioni al giorno di verdure e frutta di stagione, oltre ai cinque pasti giornalieri che mantengono attiva la digestione e tengono sotto controllo la glicemia [3].

Passiamo ora alle buone abitudini da avere a tavola. La dieta perfetta per l’autunno deve comprendere nutrienti ricchi di sostanze antiossidanti, minerali e vitamine. In particolare, non possono mancare le vitamine A, E e C, che svolgono anche un’azione antinfiammatoria, oltre al ferro e allo zinco [2].

Nel dettaglio, quindi, ecco la lista degli alimenti da non far mai mancare nella nostra alimentazione autunnale:

  • Verdure a foglia verde: sono ricche di antiossidanti, acido folico, sali minerali e vitamine, e sono in grado di migliorare l’ossigenazione del sangue, combattendo così le infiammazioni [1].
  • Zucca: è la regina dell’autunno, ha proprietà depurative ed è molto versatile. Ricca di magnesio, aiuta a combattere la fame nervosa con una sferzata positiva per l’umore. Inoltre, i semi sono ottimi per arginare le infiammazioni delle vie urinarie e rendono la pelle luminosissima. La polpa, invece, è ricca di carotenoidi e di vitamine [4].
  • Agrumi: arance e mandarini sono noti a tutti per il loro alto contenuto di vitamina C, ma non finisce qui. Stimolano anche la funzionalità intestinale e la sensazione di sazietà e soprattutto sono preziosi per mantenere elastica e giovane la pelle grazie alle loro proprietà antiossidanti. Ma sapevate che il sapore dolce dei mandarini sarebbe addirittura in grado di stimolare il buon umore? [3].
  • Cachi: sono ricchi di fibre, fosforo, vitamina K, antiossidanti, carotenoidi e aiutano a combattere il colesterolo. Inoltre, abbassano la pressione sanguigna e combattono la fatica [1].
  • Melograno: potente antiossidante in grado di aiutare la rigenerazione cellulare, migliorare l’umore contrastando ansia e stress, proteggendo inoltre il cuore [1].
  • Castagne: hanno un effetto antinfiammatorio e antiossidante, sono sostanziose, ricche di minerali e non solo. Favoriscono la motilità intestinale e il processo digestivo [4].
  • Noci: sono ricche di proteine vegetali, di omega 3 e di energia. Aiutano, inoltre, la digestione e sono efficacissime come antiossidanti, rallentando il processo di invecchiamento cutaneo [4].
  • Cavoli e calvolfiore: sono ricchi di ferro, fibre, calcio e acidi grassi omega 3. Ma sapevate che il cavolo è anche un antinfiammatorio naturale? Insieme al cavolfiore è, infatti, prezioso perché aiuta a contrastare stati influenzali e raffreddore [1].
  • Radicchio: ha importanti proprietà depurative e diuretiche. È inoltre ricco di vitamine (A, B2 e C), sali minerali e fibre [3]. • Pere: ricche di calcio, combattono anche i radicali liberi e aiutano nelle diete dimagranti, contribuendo all’idratazione dell’organismo [1].
  • Uva: è ricca di vitamine A, C, B6, di folati, di minerali essenziali come potassio, calcio, ferro, fosforo, magnesio e selenio. L’uva, insieme ai cachi, è sicuramente il frutto iconico dell’autunno. Ha numerose proprietà benefiche, tra cui: aiuta a debellare la costipazione, fa bene alla vista, allevia la stanchezza e combatte l’indigestione. Ma non solo, è uno dei rimedi migliori contro le rughe [3].

Come abbiamo già detto bere fa molto bene ed è di grande aiuto nella stagione autunnale per liberarsi delle tossine. Ma con le temperature che scendono possiamo concederci un’ulteriore coccola: bere un buon tè o una tisana che scaldino corpo e anima!

Tè, tisane e infusi, non solo servono per scaldarci, ma anche per rimetterci in forma, per ridurre lo stress e aiutarci a dormire meglio grazie alle loro proprietà benefiche e curative. Ma quali sono i migliori da bere?

  • Tè verde: dall’azione antibatterica, soprattutto a livello del cavo orale, è anche un vero concentrato di antiossidanti e, stimolando il metabolismo, favorisce la perdita di peso [2].
  • Tisana all’echinacea: è nota soprattutto per la sua capacità di rafforzare il sistema immunitario, contrastare e prevenire le affezioni alle vie respiratorie [5].
  • Tè alla menta: ha un elevato potere depurativo poiché agevola la digestione e l’eliminazione delle scorie in eccesso. Non solo, la menta è infatti ricca di vitamine C, A e D e contiene flavonoidi, essenziali per la prevenzione di alcune patologie cardiovascolari [2].
  • Infuso di salvia: è perfetto per l’autunno, poiché riscalda il corpo, pulisce i seni nasali, purifica e protegge l’apparato respiratorio e aiuta il fegato in una stagione di cibi più impegnativi. [5]
  • Infuso di anice stellato: è un eccellente rimedio naturale per alleviare la tosse e lenire il mal di gola… quindi perfetto per affrontare autunno e inverno! [5]

Cedere alle voglie autunnali, cosa comporta?Cedere alle voglie autunnali, cosa comporta?

Quando proprio non si riesce a mantenere un’alimentazione sana, il primo a risentire dei troppi dolci e carboidrati è il fegato. Insieme ai reni, infatti, è proprio questo l’organo del corpo più interessato dall’eliminazione delle tossine [2]. Contemporaneamente, come abbiamo già detto, l’abbassamento delle temperature porta con sé un naturale calo delle difese immunitarie [2]. Ma quando stiamo esagerando con una scorretta alimentazione è proprio il nostro corpo a lanciarci dei segnali inconfondibili:
• Stanchezza
• Debolezza
• Difficoltà di concentrazione
• Frequente emicrania
• Nervosismo
• Sbalzi d’umore
• Insonnia
Ora che sappiamo perfettamente cosa mangiare per sentirci in forma e combattere il cattivo umore causato dalla fine della bella stagione… buon autunno a tutte!

FONTI

[1] Donna moderna: che cosa mangiare in autunno? 10 cibi sani da portare in tavola
[2] In Salute: Dieta depurativa in autunno: cosa mangiare e perché
[3] melarossa.it: Frutta e verdura di stagione: ottobre
[4] Grazia: 10 cibi (di stagione) da mangiare per essere più belli e sani in autunno
[5] Back to the Wild: Infusi e tisane per scaldare l’autunno, le nostre preferite