Un tocco di rossetto o una spolverata di terra per ravvivare il colorito e per regalare un’aria più raggiante sono un lontano ricordo.

Ormai è la mascherina è l’accessorio immancabile di questa estate 2020. Fondamentale per proteggere la nostra salute e quella degli altri, farà parte della nostra vita ancora per molto tempo [1].

Allo stesso tempo, però, noi donne non possiamo di certo rinunciare al trucco, che ci mette di buon umore e ci aiuta a non perdere l’ottimismo e la speranza anche in tempi come quelli in cui ci troviamo [2].

Come truccarsi ai tempi del Coronavirus

Per coloro che in queste settimane hanno iniziato ad avere nuovamente una vita “normale”, dopo settimane di lockdown, la vera sfida beauty sarà riuscire a integrare la mascherina al make-up, in modo da apparire al meglio anche con un pezzo di stoffa che copre buona parte del viso.

E come viene spiegato in un articolo pubblicato su “Real Simple”, il primo passo da fare è quello di creare una base per il trucco che tenga conto dell’attrito indotto dalla mascherina indossata per lunghi periodi e che può causare irritazioni. Fondamentale sarà anche l’utilizzo di una crema idratante più ricca rispetto a quella usata di solito, perché così si potrà contrastare lo sfregamento e creare un’efficace barriera protettiva [3].

Sicuramente però in molte hanno già notato la difficoltà di mantenere il trucco “integro” quando si indossa questo accessorio protettivo, sia per una questione di calore, sia per il rischio altissimo di trasferimento del make-up dal viso alla mascherina stessa.

Ecco allora alcuni consigli e accorgimenti da seguire per conciliare salute e bellezza [1,4].

La base: fondotinta sì o no?

La prima accortezza è usare prodotti leggeri che non macchino la mascherina. Chi ama il fondotinta può continuare ad applicarlo, a patto che sia a lunga tenuta, no transfer e in grado di resistere diverse ore. Altre alternative sono:

  • optare per una formula a base di acqua, dall’effetto molto naturale, da fissare con un leggero velo di cipria trasparente [5];
  • un correttore illuminante da avere sempre a portata di mano per eventuali ritocchi;
  • creme colorate, BB Cream e CC Cream con fattore di protezione per una pelle protetta e uniformata con un unico gesto [4].

Molto importante, inoltre, per evitare che il trucco sbavi è utilizzare un primer opacizzante e una cipria in polvere o compatta che aiutano a fissare il fondotinta e lo fanno durare più a lungo [3]. Infatti, utilizzando l’accoppiata base cremosa + polverosa, riuscirai a trattenere più a lungo i pigmenti del trucco e a farlo durare più a lungo. [1]

Focus sugli occhi

È la parte del visto più in vista, quella che risalta subito, e per questo il make-up occhi deve essere ben studiato. Cominciamo dalle sopracciglia, che incorniciano il volto. Per definirle maggiormente è consigliato usare una matita o un delineatore in crema da applicare con il pennellino. Poi per valorizzare lo sguardo, la scelta vincente è sempre l’eyeliner, che può essere applicato su una base di ombretto chiaro oppure lo si può allungare disegnando una punta alla fine dell’occhio.

Un’altra valida alternativa è il kajal, che si può applicare anche all’interno dell’occhio per dare maggiore profondità allo sguardo, oppure sulla rima ciliare inferiore sfumandolo per dare ampiezza.

Come ombretti, invece, meglio preferire una nuance chiara e una scura. Infine, tanto mascara, meglio quello a lunga tenuta, da applicare alle radici e poi con leggeri movimenti a zig-zag lungo le ciglia [5].

I 3 prodotti must have per un trucco occhi perfetto sono quindi:

  • un ottimo mascara
  • una palette di ombretti neutri
  • un eyeliner nero, il tutto obbligatoriamente waterproof.

Per evitare il mascara e avere uno sguardo da cerbiatto via libera anche alle ciglia finte! [1]

E per le labbra?  Bisogna rinunciare al rossetto?

Mai come in questo caso le labbra devono rimanere il più possibile idratate, così da evitare che lo sfregamento provocato dalla mascherina le lasci secche e irritate. Per ovviare all’inconveniente l’ideale è un balsamo labbra contenente agenti umettanti come il burro di karité, che crea una barriera protettiva che impedisce alle labbra di seccarsi mentre sono costantemente coperte [3].

Se siete però amanti del rossetto perché rinunciarci? Basta pensare che persino Winston Churchill decise di continuare a rifornire l’Inghilterra di rossetti durante la Seconda Guerra Mondiale, perché miglioravano l’umore di tutti, uomini compresi. Non a caso la regina Elisabetta ha scelto un grintoso colore rosso sulle labbra per il suo discorso durante il picco dell’epidemia [6].

Un buon consiglio per un make-up impeccabile è usare rossetti opachi. Se proprio non amate quel genere di texture vi proponiamo alcuni trucchetti classici. Usate la matita labbra su tutta la superficie labiale applicando poi un balm; con una velina togliete l’eccesso della parte “grassa”. Ci sarà sempre un minimo di trasferimento di colore all’interno della mascherina ma più contenuto [4]. Per chi non vuole usare la matita, può applicare un velo di cipria sulle labbra con un pennello, tamponarle con velina e poi applicare il rossetto opaco, che in questo modo si fisserà, senza macchiare la mascherina e resistendo più a lungo [5].

 

I 10 segreti per un trucco impeccabile, a prova di mascherina

Dopo aver analizzato tutti questi aspetti non rimane che riassumere i 10 segreti per un trucco perfetto con la mascherina [7]:

  1. Preparate la pelle: nessun trucco sarà soddisfacente se la pelle non è ben detersa. Usate un buon latte detergente e un tonico senza parabeni.
  2. Usate sempre una crema idratante perché la mascherina tende a seccare la pelle. Deve essere idrofila e non lipofila per impedire che si sudi eccessivamente.
  3. Evitate i primer con i siliconi perché sembrano leviganti, ma in realtà occludono i pori e usati quotidianamente possono causare dermatiti o brufoletti.
  4. Applicate con un pennello una quantità non eccessiva di fondotinta concentrandovi su fronte e centro viso, mentre nel terzo inferiore, quello coperto dalla mascherina, il prodotto andrà sfumato.
  5. Prendete un kleenek e sfogliatelo, cioè separate i due veli, e tamponate tutto il viso soprattutto nella zona della mascherina. Importante: tamponate, non strofinate.
  6. Appoggiate una velina del kleenex sul visto e con il pennello applicate la cipria. In questo modo, la quantità giusta di cipria penetra e fissa il trucco e il fazzoletto assorbirà il prodotto in eccesso, senza macchiare la mascherina.
  7. Evitate il contouring marcato. Basta passare il fard bronze su entrambi i lati del viso: con il pennello disegnate una C dall’angolo della fronte fino allo zigomo.
  8. Spazzolate le sopracciglia e con la matita infoltite dove c’è bisogno, ma partendo dalla coda e non dall’inizio. Ricordate che la punta guarda sempre verso l’esterno e non verso lo zigomo.
  9. Applicate l’ombretto nei vostri colori preferiti. Idea: bagnate il pennellino piatto con tonico o acqua termale: l’ombretto diventerà cremoso, si fisserà meglio e durerà più a lungo. Ricordate: se fissate l’eyeliner nero con un po’ di polvere d’ombretto dello stesso colore eviterete che la matita coli con il passare delle ore. Mascara, preferibilmente waterproof, su tutte le ciglia sia sopra che sotto.
  10. Se non volete rinunciare al rossetto, potete usare gli accorgimenti indicati per non rinunciarci.

Stress da acne e mascherina 

Ma non finisce qui. L’uso prolungato delle mascherine può causare una reattività cutanea creando situazioni di disagio come prurito, pelle che tira, bruciore, arrossamenti e altri fastidi che non vanno trascurati ma trattati con i prodotti giusti [5].

Infatti, è stato coniato un termine specifico, Maskne (o Mask-ne) per indicare il verificarsi o l’aggravamento di una serie di problematiche della pelle in associazione all’utilizzo delle mascherine protettive. Nel dettaglio, è stata riscontrata la comparsa di rossore, prurito e brufoletti bianchi nelle zone coperte dal dispositivo e, nelle persone predisposte, l’esacerbarsi di eruzioni acneiche [8].

Il nesso causa-effetto è facilmente intuibile: “La mascherina -precisa il medico estetico Dvora Ancona- specie se mantenuta diverse ore di fila limita l’ossigenazione e la traspirazione cutanea”. Il che, per chi ha una pelle mista o grassa, si traduce in un’ostruzione dei pori e in un aumento della produzione sebacea. Tutto questo, giorno dopo giorno, porta a sfoghi, arrossamenti, infiammazione, punti neri e brufoli. Questi inestetismi tendono a concentrarsi nell’area sottostante la mascherina, costituita da contorno labbra, mento e naso (già di per sé critici) [9].

Per quanto riguarda le pelli reattive e sensibili, nei punti del viso dove è appoggiata la mascherina, invece, sono possibili irritazioni, rash cutanei e abrasioni di minima entità. La Maskne si localizza soprattutto su guance, mento, contorno labbra e naso [8].

In generale, il make-up non è proibito per le pelli acneiche. Almeno per il momento, però, è meglio evitare l’uso di cosmetici pigmentati sotto la mascherina, poiché la maggior parte di questi migreranno dalla sede di applicazione, creando antiestetiche macchie [8].

Se si è intenzionati a truccarsi comunque, è bene evitare l’applicazione dei prodotti per il make-up sotto la mascherina, poiché l’umidità nelle zone coperte dal dispositivo può influenzare la produzione di sebo della pelle, portando a pori ostruiti e, infine, al manifestarsi di sfoghi [8].

Ma tranquille, bastano pochi accorgimenti per la skin routine e il problema può essere arginato: [10]

  1. Lavare il viso prima e dopo aver usato la mascherina.
  2. Prima di applicare la mascherina usare un detergente delicato per evitare di intrappolare batteri che possano far peggiorare le irritazioni.
  3. Lavare sempre in modo diligente le mani durante il giorno ed evitare il più possibile di toccare il viso.
  4. Detergere almeno una volta al giorno il viso con un prodotto che elimini i batteri cattivi.

Non resta che capire le esigenze della propria pelle e seguire dei piccoli accorgimenti utili per continuare a truccarsi in questa nuova normalità!

FONTI

[1] Trieste Prima: Mascherina e make up, come conciliare salute e bellezza con stile
[2] Ansa: Con la mascherina il make up punta sugli occhi
[3] Corriere.it: Come truccarsi quando si indossa la mascherina
[4] Corriere.it: Come truccarsi quando si indossa la mascherina
[5] Il Sole 24 Ore: Effetto Covid-19, ecco il make-up a prova di mascherina
[6] Marie Claire: Smetteremo di metterci il rossetto perché siamo obbligati a portare la mascherina?
[7] Il Tempo: Mascherina col trucco: make up impeccabile con Gil Cagnè
[8] myPersonalTrainer: Maskne o Acne da Mascherina: Cos’è? Perché si Manifesta?
[9] Vogue: SOS Maskne, l’acne da mascherina
[10] Vanity Fair: «Maskne»: acne e mascherine, il problema della pelle in fase 2