La pillola è considerata uno dei metodi contraccettivi più sicuri in termini di efficacia se presa in modo corretto. Le precauzioni riportate in tutte le confezioni sottolineano quanto sia importante, per una protezione effettiva, assumere una pillola al giorno per assestare l’organismo al dosaggio ormonale opportuno per inibire l’ovulazione, evitando di fatto una gravidanza.

Ma a chi non è mai capitato, almeno una volta nella vita, di dimenticare la pillola contraccettiva?

C’è chi mette un allarme sul cellulare, chi lo annota sull’agenda e chi semplicemente si affida alla memoria e all’abitudine. Poi c’è chi non riesce a fare a meno della tecnologia, che ormai è diventata nostra alleata in moltissime attività quotidiane. In questo caso ci sono diverse applicazioni progettate per smartphone e tablet che ci vengono in soccorso per ricordarci ogni giorno e all’orario giusto quando è il momento di assumere il nostro contraccettivo.

Le App, un valido aiuto per una terapia corretta

L’utilizzo di un’App per ricordarci di prendere la pillola è semplicemente un promemoria o rappresenta qualcosa di più?

Secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Sidney nel New South Wales in Australia, le App aiuterebbero le persone in maniera evidente ad attenersi alla terapia prescritta dal medico. I risultati dell’indagine hanno dimostrato che gli utenti che hanno utilizzato le App si sono attenuti in modo più rigido alle loro terapie (81%) rispetto a chi non ha usato il promemoria digitale (71%). [1]

Le App per la pillola anticoncezionale

Vediamo quindi quali sono queste App che stanno rivoluzionando il nostro modo di assumere la pillola anticoncezionale:

  • iPillola (disponibile su App Store): dalla grafica totalmente rosa, avrai a disposizione utili funzionalità per monitorare il ciclo e la contraccezione, grazie alle notifiche push con avviso personalizzato che si sospendono nei giorni di pausa.
  • myPill® Promemoria (disponbile su App Store e Google Play): App che supporta tutti i contraccettivi ormonali, dalla pillola all’anello al cerotto. Ha sia un promemoria giornaliero che la possibilità di posporlo fino a quando non avrai assunto la pillola. Potrai, inoltre, tenere traccia di tutti i sintomi che ti accompagnano durante le giornate e ti farà anche da agenda, ricordandoti di comprare nuove confezioni e di andare dal ginecologo. [2]
  • Lady Pill Reminder (disponibile su App Store e Android): App specifica per le donne in età fertile che fanno uso anche di pillola contraccettiva e hanno bisogno di un reminder giornaliero. È molto semplice da usare, tanto che bisognerà solo indicare il tipo di pillola e l’orario di assunzione. [3]

Le App per il ciclo mestruale

L’aiuto della tecnologia non finisce qui. Ci sono, infatti, numerose App anche per monitorare il ciclo mestruale e tenerne nota.

Quello delle applicazioni è un mondo affascinante, oltre che utile, perché si rivela un ottimo alleato per pianificare la nostra vita. Si tratta di aiuti tecnologici molto utili sia in caso di partenza per un weekend, sia che si stia cercando una gravidanza. [4]

Ecco le App migliori: [5]

  • Clue (disponibile sia su App Store che Google Play): quest’App ci accompagna per 365 giorni l’anno e lo fa durante tutte le fasi del ciclo. Riesce, infatti, a monitorare l’andamento e la durata, grazie a tutte le informazioni che le diamo come umore, livello di dolore e data dell’ultimo ciclo. [6]
  • Maya (disponibile sia su App Store che Google Play): dalla grafica super colorata, contraddistingue le fasi del ciclo con colori diversi. I giorni gialli sono quelli più vicini al periodo fertile, quelli con il contorno verde sono quelli che segnalano il periodo fertile, quelli azzurri indicano il periodo non fertile e, infine, quelli rosa il periodo delle mestruazioni. Questa App è inoltre molto versatile, visto che si può inserire anche un promemoria per la pillola, monitorando le confezioni da 24.
  • WomanLog (disponibile sia su App Store che Google Play): è un vero e proprio calendario che consente di segnare le date del ciclo e di monitorare l’ovulazione. Fa, inoltre, visualizzare la curva della temperatura basale e aiuta a individuare i periodi di maggiore e minore fertilità. Si possono inserire anche altri dati come peso, temperatura corporea e tutti i sintomi che accompagnano il ciclo.
  • Flo (disponibile sia su App Store che Google Play): è tra le App più scaricate ed è adatta a tutte le donne, anche a quelle che hanno cicli poco regolari. Basterà segnare i giorni del ciclo per ottenere info sull’ovulazione per calcolare meglio le possibilità di rimanere incinta. Include, inoltre, anche un monitoraggio dello stile di vita, dell’attività fisica e della gravidanza. Per finire, ogni giorno dà preziosi consigli sul benessere e sulla salute della donna.

Conclusioni

La tecnologia può quindi essere un ottimo aiuto per vivere al meglio la nostra femminilità, per annotare tutti i sintomi che accompagnano il ciclo e, perché no, per permetterci qualche dimenticanza. Quindi amiche, se state assumendo la pillola scegliete quella che fa per voi e affidatevi a lei!

FONTI

[1] Sky Tg24: Usare una app per ricordarsi le medicine aiuta a non sgarrare
[2] Xantarmob: Promemoria pillola anticoncenzionale – le migliori app per Android
[3] Mettiche.it: Le app per la salute intima
[4] FOXlife: Le 5 migliori applicazioni per calcolare il ciclo e il periodo fertile
[5] al femminile.com: App per ciclo mestruale e calcolo ovulazione: le 5 che ci piacciono di più
[6] PinkRoma: Sesso: una nuova app per il futuro della contraccezione