La Dottoressa Alessandra Graziottin su Oggi raccomanda stili di vita giusti e integratori mirati come Zyxelle utili per arginare gli effetti antiestetici causati dall’assunzione della pillola.

Graziottin su cellulite

 

“Ho 23 anni e l’anno scorso a settembre purtroppo ho fatto un’interruzione di gravidanza. Da allora uso la pillola, solo che mi è aumentata la cellulite! Non vorrei smetterla perché ho il terrore di restare incinta un’altra volta! Cosa mi consiglia?”.

Loredana F. (Salerno)

Gentile Loredana, fa bene a non smettere la contraccezione ormonale! Un’interruzione di gravidanza è sempre una scelta pesante. Restare in forma è possibile, con gli stili di vita giusti ma anche con gli opportuni integratori.

Già proprio gli stili di vita inadeguati possono predisporre a una serie di carenze vitaminiche, in particolare del gruppo B [B2, B6, B9 (acido folico) e B12], C ed E, e di oligoelementi come il magnesio, lo zinco e il selenio. Deficit capaci di peggiorare gli effetti collaterali della contraccezione ormonale.

Due sono le soluzioni. Primo rivedere le personali abitudini. Quindi: 40-50 minuti di passeggiata veloce al dì, ridurre drasticamente i cibi lievitati e i cibi con glucosio (pizza, pane, cracker, biscotti, dolci: aumentano la ritenzione idrica, cellulite e peso); Sì agli alimenti freschi, verdura in testa.

Secondo: una “pillola per la pillola”, ossia un integratore mirato di vitamine (B, C ed E) ed oligoelementi carenti. Con un plus: la Centella Asiatica, che ha azione anticellulite e anti-ritenzione idrica. Ma ricordi: nessun integratore “magico” può sostituirsi agli stili di vita sani!