LA GINECOLOGA RISPONDE

Domande? Per scrivere alla ginecologa clicca qui

Sara: Ho notato che da quando prendo la pillola, ho sempre un leggero mal di testa. È il caso di sospenderla?

L’emicrania è un effetto collaterale che si manifesta spesso nelle donne che fanno uso di pillola.

Se il mal di testa compare nei giorni di sospensione e se in famiglia non ci sono problemi di malattie dell’apparato cardiovascolare e se la sua pressione arteriosa è normale le consiglio di non sospendere la pillola ma di associare una dieta ricca di vitamine e di bere molto. Inoltre in questo caso è spesso utile associare un integratore ricco di Vit. B2, magnesio, come Zyxelle che agendo sul metabolismo energetico aiutano a ridurre gli attacchi di emicrania.

Se il mal di testa si manifesta in modo consistente per tutto il periodo di assunzione della pillola interferendo sulla sua attività quotidiana le consiglio di sottoporsi ad una visita medica e di valutare con il suo ginecologo di fiducia se sospendere la contraccezione ormonale o cambiare tipo di pillola.

Monica: In quali casi è consigliata la spirale? Fa male?

La spirale può essere utilizzata in tutti quei casi in cui la paziente non può assumere la pillola e necessita di una contraccezione sicura. Va segnalato però che non tutte le donne possono usare la spirale, talvolta la forma o le dimensioni dell’utero potrebbero non essere compatibili.

Si tratta di uno strumento anticoncezionale consistente in un piccolo dispositivo di plastica che viene sistemato da un medico (che poi provvederà anche alla rimozione) all’interno dell’utero per impedire la gravidanza. Esistono diversi tipi di spirale, ma i più diffusi sono la spirale ormonale e quella in rame: la spirale ormonale rilascia l’ormone progestinico direttamente nell’utero per rendere più spessa la mucosa cervicale e non permettere allo sperma di penetrare e sopravvivere, inoltre assottiglia il rivestimento dell’utero per impedire all’ovulo di impiantarsi e rende il ciclo mestruale più leggero. Deve essere sostituita ogni cinque anni.

La spirale in rame può rimanere all’interno del corpo fino a dieci anni, il principio di funzionamento è quello di rilasciare piccole dosi di rame, metallo capace di impedire la fecondazione dell’ovulo e il successivo impianto nelle pareti uterine. La differenza con la spirale ormonale è che quella in rame può aumentare il dolore mestruale e il flusso di sangue, così come lo spotting tra un ciclo e l’altro.

Una volta rimossa, la spirale non ha più alcuna efficacia anticoncezionale. La spirale comunque non protegge in alcun modo dalle malattie sessualmente trasmissibili. In genere non dà alcun fastidio anche se questo giudizio è molto personale e soggettivo.

Gloria: Salve, ho preso per sei mesi la pillola ma causava perdite ancora prima che arrivassi alla pausa da sospensione. Così da avere la finta mestruazione con durata di 12 giorni. Decido di sopenderla e cambiare ginecologo. Ho l’ovaio policistico e flogosi pelvica. Dopo una cura di due cicli di antibiotici ho cambiato pillola e preso un altro antibiotico, credo si trattasse di malattia infiammatoria pelvica. Ma il dottore è stato vago. Sono al secondo mese di assunzione della pillola contraccettiva e il primo mi ha creato sanguinamenti nell’ultima settimana di assunzione con durata per tutta la settimana di sospensione. Vorrei provare a usare Zyxelle per vedere se anche l’umore migliora perché delle volte crolla. Cmq tra un mese avrò il controllo. Ma è possibile che il mio organismo non regge la pillola?

Le patologie di cui parla lei sono differenti. Un conto è la malattia infiammatoria pelvica, e un conto è l’ovaio policistico. Potrebbe essere il suo organismo a non tollerare più la pillola, oppure deve semplicemente aspettare che l’organismo si adatti a questo nuovo tipo di pillola, che certo rispetto alla precedente è diverso e più pesante. Comunque può assolutamente assumere Zyxelle che ridurrà sicuramente gli effetti collaterali dovuti all’assunzione della pillola e quindi anche l’umore dovrebbe migliorare.

Valentina: Mia cugina mi ha parlato del cerotto contraccettivo, ma non ho capito se è più sicuro della pillola. Cosa mi consiglia?

Il cerotto è un contraccettivo ormonale a basso dosaggio e ha la peculiarità di essere assunto per via cutanea facendolo aderire sui glutei, sul braccio e spalla o sulla parte bassa dell’addome. Il vantaggio è di non dover assumere la pillola tutti i giorni, infatti si utilizzano 3 cerotti al mese, con cambio settimanale: il primo cerotto si applica il primo giorno del ciclo, e a susseguirsi delle settimane si tolgono e si applicano gli altri nello stesso giorno della settimana; dopo tre settimane si fa una settimana di pausa senza cerotto.

Dal punto di vista della sicurezza contraccettiva è paragonabile a quello della pillola, in quanto è identico il meccanismo d’azione, il cerotto potrebbe però perdere di efficacia nelle donne che pesano più di 90kg.

Tra gli effetti collaterali più frequenti si segnalano cefalea, nausea e tensione mammaria. Inoltre per evitare l’irritazione cutanea dovuta al sistema transdermico è necessario cambiare posizione a ogni applicazione. In genere non è consigliato per chi fa molto sport o va in piscina perché il cerotto è più suscettibile a staccarsi e se non aderisce in maniera perfetta va sostituito entro le 24 ore.

Ylenia: Buongiorno, ho cominciato a prendere la pillola da un paio di mesi per avere rapporti completi senza pensieri… e invece mi è completamente passata la voglia!!! Può dipendere dalla pillola?

Certo, le modifiche ormonali cui va incontro il nostro organismo durante l’assunzione della pillola potrebbero provocare anche un calo della libido. In molte donne questo calo è di natura psicologica legato a un senso di affaticamento e al fatto che eventuali modifiche del peso corporeo non le portano a sentirsi bene con il proprio corpo, ecco perché assumere Zyxelle, consente di sentirsi in forma e femminile più di prima.

Chiara: Durante il periodo di interruzione della pillola, cioè durante il ciclo, c’è il rischio di gravidanze? E se interrompo la pillola, i giorni delle mestruazioni sono sicuri per avere rapporti?

Durante il periodo di interruzione è coperta dalla pillola anticoncezionale. Nel momento in cui interrompe l’assunzione del contraccettivo orale e non inizia il blister successivo ovviamente può essere a rischio di gravidanza anche se i rapporti avvengono durante il ciclo mestruale.

Marilù: Mi hanno sconsigliato di prendere la pillola perché molte persone sostengono che fa ingrassare, almeno 2-3 Kg e che viene la cellulite. È vero?

Le pillole che prescriviamo oggi sono a bassissimo dosaggio, quindi il rischio di prendere peso è praticamente nullo. Deve ovviamente seguire un regime alimentare corretto, bevendo molto e mangiando cibi ricchi di vitamine, oltre a svolgere un’attività sportiva costante (3 volte a settimana), e seguire uno stile di vita sano.

Inoltre, finalmente abbiamo a disposizione un integratore come Zyxelle che contenendo Centella Asiatica contrasta ulteriormente la formazione della cellulite poiché riduce la ritenzione idrica. Direi che può prendere tranquillamente la pillola, dopo aver effettuato una visita ginecologica ed essersi sottoposta a tutti gli esami preliminari, senza paura di aumentare il suo peso.

Patrizia: Dopo quanto tempo va sospeso l’uso della pillola?

In realtà dopo al massimo 5 anni consecutivi di assunzione andrebbe sospesa e poi eventualmente ripresa, ma se c’è l’esigenza di non avere gravidanze può tranquillamente prenderla senza interromperla, purché esegua regolari controlli. Attenzione però a non dimenticare che l’uso cronico della pillola comporta la carenze di diverse vitamine, e anche l’aumento della ritenzione idrica.

Mimma: Non ho mai avuto problemi di pelle, ma da quando uso la pillola ho dei brufoletti sottopelle, cosa mi consiglia di fare per avere una pelle normale?

Curare l’alimentazione, bere molto e assumere vitamine e antiossidanti. Qualora il problema dovesse persistere, le consiglio una visita dermatologica per valutare la sua effettiva tolleranza agli ormoni sintetici contenuti nelle pillole contraccettive (estrogeni e progestinici).

Federica: Se decido di avere una gravidanza quanto tempo prima devo sospendere la pillola?

L’assunzione a lungo termine della pillola comporta la carenza di vitamine ed acido folico nell’organismo della donna, quindi il tempo richiesto per cercare la gravidanza senza rischi serve proprio per consentire alla donna di raggiungere buoni livelli di acido folico. Può sospendere quindi la pillola, cominciare a prendere giornalmente l’acido folico e dopo un paio di mesi cercare la gravidanza. Oppure associando da subito l’assunzione di Zyxelle alla pillola avrà una corretta integrazione di vitamine e acido folico e quindi potrà cercare la gravidanza a partire dal ciclo subito successivo alla sospensione della contraccezione.

Cristina: Quanto è sicura la pillola? Cosa consiglia come metodo anticoncezionale per avere il massimo della tranquillità?

La pillola se assunta correttamente è attualmente il metodo anticoncezionale più sicuro che abbiamo a disposizione. Affinchè sia realmente affidabile bisogna attenersi scrupolosamente alle modalità di assunzione (tutti i giorni alla stessa ora, stando attenti ad episodi di vomito o diarrea che potrebbero non far assorbire i principi attivi e anche alla somministrazione di alcuni farmaci, indicati nel foglietto illustrativo, che potrebbero interferire con l’efficacia contraccettiva). Questo le da sicurezza per evitare gravidanze indesiderate, ma non la protegge comunque da tutte le malattie a trasmissione sessuale, per le quali l’unica barriera sicura è l’uso del preservativo sin dall’inizio del rapporto.

Serena: Gradirei un consiglio. Assumo pillola contraccettiva, quasi sempre in mattinata. Zyxelle va assunta insieme alla pillola oppure in un altro momento della giornata?

Cara Federica, puoi assumere Zyxelle in qualsiasi momento della giornata anche insieme alla pillola, se più comodo.

Gaia: Salve, prendo la pillola da circa 7 mesi, sia per una questione di sicurezza contraccettiva che per risolvere un mio problema di acne, problema su cui effettivamente la pillola ha dato risultati positivi. Accanto a questi è comparsa però anche la ritenzione idrica…mi chiedevo quindi se l’uso di Zyxelle potrebbe ridurre gli effetti positivi che la pillola ha avuto nell’attenuare l’acne. Inoltre, considerando che per me l’effetto collaterale più fastidioso è la ritenzione idrica, non potrei ridurla anche con delle capsule drenanti?

L’assunzione della pillola purtroppo comporta ritenzione idrica, più o meno evidente da donna a donna, ma praticamente inevitabile. L’uso di Zyxelle, associato al contraccettivo orale, aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso e a ridurre la componente infiammatoria a livello del microcircolo, quindi come risultato finale si ottiene una riduzione della ritenzione idrica. Assolutamente l’assunzione  di Zyxelle non riduce l’efficacia della pillola contraccettiva sull’acne, quindi può stare tranquilla.

Diana: Ho 46 anni non sono in menopausa e non faccio uso della pillola anticoncezionale, posso assumere Zyxelle?

Lei può fare tranquillamente uso di Zyxelle anche se non assume contraccettivi.

Elisabetta: L’integratore in oggetto funziona solo in caso di assunzione della pillola contraccettiva?

Zyxelle è un integratore studiato per far fronte agli effetti indesiderati che derivano dall’assunzione cronica della pillola anticoncezionale. Si tratta di un integratore e quindi può essere assunto anche da chi non utilizza la pillola ma ha necessità di integrare vitamine e sali minerali e contrastare l’effetto della ritenzione idrica.

Margherita: Prendo la pillola anticoncezionale da oltre 2 anni e nonostante una alimentazione piuttosto sana e attività fisica non riesco a contrastare la maledetta ritenzione idrica. Zyxelle può aiutarmi?

Cara Margherita, Zyxelle è un prodotto appositamente studiato per contrastare i classici disagi provocati dalla pillola quali ad esempio ritenzione idrica, aumento di peso a essa associato.

Maria: Buongiorno, è utile Zyxelle anche quando si è in menopausa, ci sono delle controindicazioni?

Zyxelle contiene un’associazione di sostanze antiossidanti e vitaminiche, associate alla Centella Asiatica (ad azione drenante a livello del microcircolo) che non comporta alcuna controindicazione. È un prodotto pensato per la terapia ormonale, al fine di prevenire alcune complicanze a lungo termine, ma che può essere assunto tranquillamente in menopausa.

Valentina: sono una ragazza di 35 anni e assumo la pillola contraccettiva per curare l’ovaio policistico ma non riesco a tollerarla perché nei giorni di interruzione si presenta un forte mal di testa e devo ricorrere a più di un antinfiammatorio che allevia il dolore ma non passa del tutto. Lei pensa che facendo uso di questo nuovo integratore Zyxelle possa risolvere il problema?

Gli effetti di cui lei parla potrebbero sicuramente giovare dell’assunzione di Zyxelle e al limite può cambiare il tipo di pillola che sta assumendo. Tenga conto, tuttavia, che oggi la policistosi ovarica non si cura più con la pillola, ma è ormai incentrata sulla somministrazione di myo-inositolo associato o meno al d-chiroinositolo. Provi a rivolgersi a un ginecologo che si occupa di ginecologia endocrinologica.

Serena: Prendo la pillola da circa una decina di anni senza averla mai interrotta perché non ho mai avuto effetti collaterali e perché avendo il ciclo abbondante mi aiuta molto. La ginecologa mi ha detto che non è più necessario fare un periodo di interruzione con queste pillole moderne. Volevo sapere anche un suo parere e se è d’accordo.

Può anche non sospenderla, a meno che lei non stia programmando una gravidanza a breve. Esegua sempre regolarmente gli esami del sangue e controlli la pressione arteriosa. Associ all’assunzione della pillola l’integratore Zyxelle, avrà un giusto apporto di vitamine, acido folico e con la Centella Asiatica potrà ridurre la ritenzione idrica.

Beatrice: assumo la pillola da pochi mesi principalmente per l’irsutismo, problema che (almeno sul viso) ho davvero risolto. Tuttavia sono leggermente ingrassata ed è apparsa la tanto odiata cellulite che non ho mai avuto. Ho anche tensione mammaria e alterazione dell’umore. La ginecologa mi ha consigliato un integratore, Zyxelle, che devo ancora provare. La mia domanda è: se io smetto la pillola, il problema irsutismo torna o la mancanza di peluria permane? Non sono più così convinta di quanto effettivamente mi convenga assumerla.

È probabile che sospendendo la pillola il problema dell’irsutismo si ripresenti. La pillola che assume è particolarmente indicata per il problema che descrive, poiche’ ha un elevato effetto antiandrogeno. In genere e’ una pillola ben tollerata. La ritenzione idrica è un problema legato un po’ a tutte le pillole. La sua ginecologa ha fatto bene a consigliarle Zyxelle. Piuttosto che interrompere la terapia ormonale che le e’ stata consigliata provi ad assumere con regolarità questo integratore bevendo almeno 1,5 l di acqua al giorno e vedrà che noterà un miglioramento della ritenzione idrica e degli altri sintomi descritti. ridurre la ritenzione idrica.

Marzia: Salve ho iniziato ad assumere Zyxelle da pochi giorni poichè dall’assunzione della pillola anticoncezionale ho notato un aumento di cellulite e vene varicose. Dopo quanto potrò vedere i primi risultati?

Cara Marzia, solitamente è possibile notare i primi risultati sulla ritenzione idrica in seguito a un’assunzione costante di Zyxelle per almeno 3 mesi.

Ines: Buongiorno ho 40 anni e assumo la pillola contraccettiva. Purtroppo ho notato un aumento di peso di circa 2 kg. Sto attenta con il cibo e bevo circa 1,5 lt di acqua al giorno, mangio verdura e la frutta lontano dai pasti: in generale seguo una dieta equilibrata. Posso provare ad assumere Zyxelle o è meglio che cambi pillola? Grazie

Può provare ad assumere Zyxelle, cambiare pillola potrebbe non servire perché gli ormoni contenuti nelle pillole possono portare a un incremento ponderale a causa della ritenzione idrica. Zyxelle contenendo anche la Centella Asiatica può aiutarla a eliminare i liquidi in eccesso.

Claudia: Ho letto di Zyxelle e volevo sapere se può essere utile prenderla anche a chi assume CLIMEN Ciclica

Certo può assumerla senza problemi. Saluti

Benedetta: Salve dottoressa,ho letto sul foglio illustrativo della pillola contraccettiva che alcuni medicinali a base di vitamina C possono comprometterne la tollerabilità. Mi chiedevo effettivamente cosa si intende per tollerabilità, se è opportuno evitare un eccessivo dosaggio di vitamina C, e se posso assumere Zyxelle, che contiene vitamina C, in associazione alla pillola? La ringrazio in anticipo!

La vitamina C ad alte dosi, quali quelle contenute nell’aspirina, posso aumentare la circolazione nel sangue degli estrogeni, questo non comporta alcun problema per l’efficacia contraccettiva ma solo un incremento di quelli che sono gli effetti sull’organismo dell’ormone. Come le dicevo peró si esplica ad alti dosaggi e uso prolungato di acido ascorbico. Per cui nessun problema ad assumere Zyxelle o occasionalmente aspirina qualora ne avesse necessità.

Margherita: Gentile dottoressa Porcaro, ho 21 e l’anno scorso sono stata operata a causa dell’endometriosi. Dato che le cisti si sono riformate mi è stata prescritta la pillola . Pensa che Zyxelle nel mio caso possa essere utile? Sono molto alta e ho sempre avuto problemi di circolazione alle gambe, non vorrei che l’anticoncezionale peggiorasse il mio problema e soprattutto avendo un ottimo metabolismo non vorrei perdere questa mia fortuna. La peluria permane? Non sono più così convinta di quanto effettivamente mi convenga assumerla

Sicuramente Zyxelle può aiutarla a prevenire gli effetti indesiderati legati all’assunzione di ormoni. Circa l’endometriosi non so a che stadio fosse, ma c’è una pillola specifica da assumere. Magari ne parli con il suo ginecologo. Un saluto

Stefania: Sto assumendo la pillola contraccettiva per un problema di irsutismo piuttosto evidente, che mi ha dato un lievissimo miglioramento e nessun problema in particolare. Vorrei però prevenire la comparsa di cellulite conseguente all’uso della pillola, prendendo Zyxelle. Voglio quindi essere certa che Zyxelle non comprometta gli effetti positivi, seppur lievi, che il contraccettivo sta avendo sul mio irsutismo. Grazie

Può assumere tranquillamente Zyxelle senza alcun timore perché non interferisce in alcun modo con l’azione della pillola

Antonella: Gentile Dottoressa, ho sentito parlare dell’integratore Zyxelle. Io soffro di endometriosi e sono stata operata a febbraio 2015 per la rimozione do una ciste di 6 cm all’ovaio destro. Sono stata in trattamento farmacologico con la pillola contraccettiva per 5 mesi dopo l’intervento, ma ho sospeso a causa degli effetti che mi comportava.
Volevo sapere se per questa patologia di cui soffro sia indicato prendere un integratore come Zyxelle, e se eventualmente posso assumerlo anche senza prendere la pillola.La ringrazio.

Puó assumere Zyxelle senza alcun problema. La terapia per l’endometriosi prevede uso di ormoni e in molti associano Zyxelle per ridurne i disagi. Io le suggerirei di consultarsi con il suo ginecologo e valutare un’altra pillola visto che ha avuto endometriosi. Ne esiste un tipo proprio per questa patologia.

Camilla: Domani inizierò a prendere per la prima volta una nuova pillola contraccettiva. 4 anni fa ho interrotto una pillola dopo 1 mese perché stavo malissimo. Sono sincera, la mia più grande paura è quella di avere gli stessi sintomi del passato: calo del desiderio, gonfiore, depressione e aumento di peso. Con questo integratore potrei risolvere gli eventuali effetti collaterali?

Zyxelle può aiutarla molto, ma le pillole anticoncezionali moderne sono generalmente ben tollerate.

Domande? Per scrivere alla ginecologa clicca qui